Porsi degli obiettivi

Photo by Philippe Donn on Pexels.com

Scegliere la via minimalista non è una decisione semplice, almeno per la maggior parte di noi, nati nel benessere, ma soprattutto nel consumismo.

La ninnananna di molti bambini è la pubblicità e non è raro sentire i piccoli canticchiare la musichetta di qualche spot. Ti entrano nel cervello non appena vieni al mondo. Consumare, vendere, comprare, sono gli imperativi dei giorni nostri.

Svincolarsi da un comportamento che ci impregna dalla nascita richiede una forte motivazione. I vantaggi esistono. I benefici documentati da chi ci è passato sono fuori dubbio. Io posso dire di aver sperimentato in prima persona, per la prima volta nella mia vita da quando due anni fa ho iniziato questo percorso, il benessere che porta il possedere meno.

Per partire in questa avventura elettrizzante, che passerà inevitabilmente attraverso tunnel di dolore, nostalgia, senso di colpa, dubbi, frustrazione, bisogna aver chiaro in mente la meta. Se non quella, almeno un primo stadio in cui qualcosa cambierà. Un nuovo inizio.

Quando io ho iniziato, volevo che il passato incarnato in tutti gli oggetti che morbosamente conservavo in ogni angolo della casa (abiti, articoli scolastici, souvenir, lettere, biglietti, diari, fotografie, attrezzatura sportiva, materiale per hobby) lasciassero spazio al presente.

Lasciassero spazio.

Mi sono sposata e pensiamo di avere un figlio. Gli occhi devono rivolgersi al futuro, la casa non può e non deve essere il museo storico di quello che è successo prima. Basta la memoria per contenere i ricordi, che sono nel cuore e non negli oggetti.

Mi sono detta anche che terminato il percorso di eliminazione – che somiglia allo spoglio di una cipolla o al taglio di un diamante dalla pietra grezza – mi metterò seriamente a dieta e voglio riprendere a fare yoga (che mi piace tantissimo, ma che non pratico perche la pigrizia e le distrazioni mi deviano).

Uno step alla volta. Non si possono indossare due scarpe. Non si può vivere intenzionalmente e nel presente se la mente è continuamente attirata da altre cose.

Visualizzate i vostri obiettivi. Scriveteli su un biglietto di carta preziosa. Saranno la vostra stella polare in questa navigazione turbolenta verso un mondo nuovo e meraviglioso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...