Cadere e rialzarsi

Photo by Tim Grundtner on Pexels.com

Ci sono caduta.

Nonostante le letture illuminanti, nonostante la solida convinzione a lasciare stare il superfluo, nonostante quello che scrivo, di cui sono fermamente convinta, ci sono caduta.

In questo ultimo mese mi son fatta prendere la mano da acquisti compulsivi di qualcosa che è più frivolo che mai: bigiotteria, nello specifico degli articoli di Pandora, il marchio danese di gioielli componibili.

Ne ero stata vittima in precedenza, avevo comprato tantissimi charm, che poi ero riuscita a rivendere, pur perdendoci un po’. Anche questa volta, complice una buona disponibilità economica e la voglia di gratificazione della frustrazione indotta dal brutto tempo-covid-mal di schiena e chissà quale altra pulsione inconscia, nel giro di qualche settimana mi son fatta recapitare una discreta quantità di ninnoli in argento. “Tanto li posso rivendere in seguito”, mi son detta, alleviando di ben poco il senso di colpa.

La vita va così, siamo vittime di desideri che non sempre riusciamo a dominare. Che abbiano la forma di un pupazzetto d’argento, di una fetta di torta, di un cappotto o di un paio di scarpe, siamo costantemente bombardati da richieste di appagamento. Di consolazione. Viviamo in una condizione di forte stress e insoddisfazione che ci rendono facili prede incapaci di dominarsi.

Ma serve davvero poi dominarsi sempre? Io credo di no, a meno che non siamo già residenti nel Nirvana, liberi da ogni desiderio (se ne conoscete qualcuno, presentatemelo, potrebbe essere edificante) o aspiranti tali.

Serve trovare giustificazioni per i nostri cedimenti? Men che meno.

Però è utile capire che come sbagliamo, possiamo rimetterci in carreggiata. Un minimalista, una persona che ha detto basta alle stupidaggini, non è meno seria se qualche volta si concede un vizio. Uno che è a dieta non deve gettare la spugna se per una volta cede alla gola. Un atleta non smette di migliorarsi se perde una gara.

La vera forza è credere nel grande progetto, la fede nel cambiamento positivo dentro di noi. Potete, posso cadere. L’importante è tornare a procedere con convinzione sulla strada intrapresa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...