Compleanno

“Benedetta”

Oggi è il mio compleanno. 13505 giorni che sono al mondo.

Oggi sarà un giorno in cui riceverò il pensiero delle persone che contano, quelle per le quali sarà importante farmi sentire una coccola, seppur virtuale. Perché questa volta mi è impossibile regalare una sera di festa ai miei amici, mi è impossibile accarezzare la mia nonna e sua sorella, piccole e fragili nei loro quasi 100 anni, ridere e scherzare con la mia famiglia.

Ogni volta il 13 gennaio sono qui a tirar le somme di come sta procedendo il percorso, mi sento più saggia, sempre più astratta dalle cose materiali, sempre più affascinata dai misteri della mente, gli studi di psicologia come grande obiettivo per il prossimo futuro.

In un momento storico dove il mondo si spacca tra chi è in affanno per i problemi di sopravvivenza materiale ed economica e chi deve combattere con i suoi demoni alimentati dalla stasi, dall’isolamento e dalla paura io ho la forza di esprimere gratitudine.

Devo averla, devo esaltare in me la soddisfazione per il bene che mi è concesso. “Count your blessings, not your problems (conta le tue benedizioni, non i tuoi problemi)”, mi ripeto come un mantra, e così il tatuaggio sul mio polso mi ricorda.

Sarà una celebrazione intima questa, minimale, scaldata dalla presenza di mio marito e mia madre, gli angeli di questa casa. Il nostro cane che veglia al mio fianco, il camino acceso, come la fiamma della speranza che questa resistenza si trasformi in rinascita, presto.

Non rimpiango nulla in questo giorno, sì, sento la mancanza delle voci che animavano gli scorsi compleanni, ma sono fiduciosa che ce ne saranno altri da celebrare. Altri abbracci, altre cene, altre feste. Bisogna sapersi accontentare, andare all’osso delle nostre pretese, guardare il lato positivo della vita. E io lo vedo, non mi sto lamentando.

Così un augurio lo faccio io a voi, oggi: siate umili, imparate a riconoscere l’essenziale, cambiate prospettiva anche quando siete terrorizzati o arrabbiati. Difficilmente non è possibile trovare un motivo per sorridere… anche quando si conta un anno in più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...